Quali sono i "sapori naturali" in una bevanda alla frutta che non contiene succo?

12

Quando una bevanda alla frutta (aromatizzata) dice che contiene tutti gli aromi naturali ma nessun succo, da dove viene il sapore? È possibile che vengano addizionati additivi artificiali che possono essere tecnicamente considerati "naturali"?

    
posta fbrereto 02.09.2011 - 01:34
fonte

3 risposte

14

Ok ... ti rovinerò la giornata con questo. Nel succo d'arancia, per esempio, il processo di omaginizzazione e conservazione uccide il sapore del succo d'arancia, quindi l'industria ha arruolato l'aiuto dell'industria dei profumi per aiutarli. Ogni azienda di succo d'arancia ha un profumo di aromi che utilizza dalle bucce e bucce e biproducts che usa per cercare di ricreare il gusto del vero succo d'arancia ... È per questo che ogni marca di succo d'arancia ha un sapore leggermente diverso anche se sono tutti "appena spremuti" (btw, sono tecnicamente freschi spremuti, sono solo allora memorizzati :))

Se cerchi google "pacchetti di succo d'arancia" puoi vedere di cosa sta parlando. I pacchetti di sapori sono incidentalmente fatti con parti dell'arancio, quindi la FDA non ha alcun problema con loro (purtroppo).

link

Quindi, per rispondere direttamente alla tua domanda, puoi aromatizzare qualcosa con il profumo derivato dalla frutta e chiamarla "aromi naturali"

Ecco una citazione dal sito:

  

Le società di succhi per le società di noleggio e di profumeria, le stesse che formulano i profumi per Dior e Calvin Klein, per progettare pacchi da aggiungere al succo per renderlo fresco. I pacchetti di aromi non sono elencati come ingredienti sull'etichetta perché tecnicamente sono derivati dall'essenza e dall'olio di arancia. Eppure quelli del settore ti diranno che i pacchetti aromatici, fatti per il succo d'arancia ricostituito o pastorizzato, non assomigliano a nulla trovato in natura. Le confezioni aggiunte al succo destinato al mercato nordamericano tendono a contenere elevate quantità di butirrato di etile, una sostanza chimica nella fragranza del succo d'arancia appena spremuto, che le aziende hanno scoperto, per favore gli americani.

    
risposta data 02.09.2011 - 04:00
fonte
12

Sia i sapori naturali che quelli artificiali sono "fatti dall'uomo" o prodotti. La differenza è, in sostanza, in cui vengono utilizzate sostanze chimiche nel processo. Per i sapori "naturali", l'alcol o gli aromi estratti con olio sono generalmente consentiti, e il calore o gli enzimi possono essere usati per estrarre i sapori. Per i sapori "artificiali", i solventi con una storia più breve, creati dall'età industriale, e i prodotti petroliferi possono essere coinvolti. Ma in entrambi i casi, i "sapori" sono solo prodotti chimici o miscele di sostanze chimiche. Le regole che definiscono le differenze sono abbastanza arbitrarie. Le stesse aziende che producono aromi e profumi artificiali ne fanno "naturali".

Una volta che gli ingredienti vengono scoperti dai produttori, possono produrli utilizzando tecniche considerate naturali o artificiali. Alcuni sapori "naturali" possono effettivamente provenire da fonti che non corrispondono ai loro omonimi; i sapori di ciliegia, mandorla, pesca e albicocca sono fatti dalla stessa fonte, come ricordo, e diverse concentrazioni e oggetti contrastanti (incluso l'acido citrico) influiscono sulla percezione del sapore. Non c'è alcuna garanzia che "naturale" significhi "più sicuro" o "più sano"; L'aroma "naturale" di pesca può contenere tracce di cianuro, ad esempio, ma le versioni "artificiali" no.

Se qualcosa ha un sapore simile al succo ma non è un "succo", è probabile che abbia aggiunto acido citrico (che è "naturale", anche se è un isolato, è anche un prodotto industriale), oltre alle piccole quantità di composti aromatici e dolcificanti di qualche tipo.

Nella cucina casalinga, ho usato l'acido citrico per rendere alcuni oggetti più brillanti o più intensi di quelli che sarebbero altrimenti, specialmente se avessi una sorta di sciroppo di frutta che considero troppo dolce per il mio scopo.

    
risposta data 02.09.2011 - 07:11
fonte
3

Sebbene possano essere scienziati dell'industria dei profumi, qui manca un punto importante che potrebbe avere un impatto su come ti senti sui pacchetti di sapori. Poiché il succo d'arancia viene sottoposto a trattamento termico, vengono raccolti composti aromatici e aromatici, che sono volatili (evaporano facilmente, o sono solubili nel grasso e non rimangono in soluzioni acquose). Questi composti valgono il loro peso in oro, fondamentalmente. Il succo d'arancia subito dopo la pastorizzazione è piuttosto blando e terribile, ma questi volatili vengono aggiunti a un "pacchetto aromatico" per reintegrare il sapore e l'aroma del succo d'arancia. e sì, i pacchetti aromatici sono standardizzati (miscelazione di molti aromi e aromi diversi per assicurarsi che nessuno sia veramente lontano dalla combinazione ideale di aroma / aroma di succo d'arancia), perché c'è molta variazione nelle colture stagione per stagione a causa del tempo, suolo, altre condizioni di crescita, ecc. Ai consumatori non piacerebbe se il loro succo d'arancia fosse buono o di tipo blando o piatto o semplicemente diverso tra i cartoni. Quindi nella mia mente è solo la separazione delle componenti del cibo e poi rimetterle al loro posto, ma io vengo da una mentalità che è una specie di ... elaborazione pro-alimentare. Vedi sotto.

Fonte: sono studente universitario di scienze alimentari di livello junior presso una top ten universitaria negli Stati Uniti. Il succo d'arancia è uno dei prodotti di cui parliamo molto, in termini di lavorazione, caratteristiche del cibo e sicurezza alimentare. Pepisco (che possiede Tropicana) è uno dei nostri principali collegamenti industriali e i rappresentanti del settore ci parlano spesso dei loro prodotti.

    
risposta data 01.05.2014 - 08:13
fonte

Leggi altre domande sui tag