Come si confronta un autotrasformatore ad avvio progressivo con un autotrasformatore normale?

0

Uso alcuni elettrodomestici da cucina commerciali degli Stati Uniti in Europa, quindi ho bisogno di trasformare la tensione da 230v a 115v. Ho imparato diversi autotrasformatori e ne ho trovati alcuni che hanno "soft-start" e quelli che non lo fanno.

A quanto ho capito, l'avvio progressivo aumenta la tensione in base alle esigenze del dispositivo anziché limitarsi a dare la piena tensione in una sola volta. È vero?

Quali dispositivi preferiscono iniziare con una tensione regolata? Da quello che ho visto, gli autotrasformatori soft-start sembrano essere più costosi, quindi immagino che probabilmente sono meglio in circolazione, ma non lo so. Forse il dispositivo vuole subito la piena potenza. Come potrei decidere se iniziare o meno?

    
posta willdanceforfun 24.03.2016 - 06:56
fonte

1 risposta

2

Normalmente i circuiti "soft-start" sono utilizzati per i motori collegati alle apparecchiature per limitare la coppia di avvio e ridurre i danni alle apparecchiature.

Altre apparecchiature possono utilizzare questo concetto se grandi correnti di spunto potrebbero danneggiare i circuiti o le apparecchiature.

Resistenti elementi riscaldanti come quelli utilizzati nelle attrezzature da cucina non necessitano di un avviamento graduale. Gli apparecchi dovrebbero avere un filtro adeguato per i loro controlli elettronici per limitare l'effetto di piccole fluttuazioni o picchi di tensione.

Non riesco davvero a vedere il vantaggio di un soft-start per un trasformatore per elettrodomestici. Se un prodotto è in grado di gestire l'inserimento a 120 volt qui negli Stati Uniti, dovrebbe sicuramente essere in grado di gestirlo in Europa.

Buona fortuna!

    
risposta data 24.03.2016 - 11:57
fonte

Leggi altre domande sui tag