Il guasto del motore si spegne automaticamente?

9

Dopo aver risposto a questa domanda mi sono chiesto se potesse esserci una situazione in cui un completo spegnimento dei motori potrebbe causare una seria perdita di controllo se il pilota automatico dovesse continuare a cercare di mantenere l'altitudine nonostante la perdita di potenza. Se così fosse, presumibilmente alzando il muso e perdendo velocità, alla fine l'aereo entrerebbe in uno stallo.

Che solleva la domanda, il pilota automatico si spegne automaticamente in caso di guasto al motore? Però suppongo dipenda dal pilota automatico e dal modello di aeromobile.

Mi rendo conto che il pilota e il co-pilota dovrebbero essere consapevoli che qualcosa non funziona, ma posso anche vederli essere piuttosto impegnati a cercare di capire cosa gli stanno dicendo gli allarmi e provare a riavviare i motori e non nota che l'AP li sta configurando per il disastro.

    
posta Trevor_G 04.01.2018 - 00:37
fonte

2 risposte

6

No, non c'è alcuna connessione necessaria tra il pilota automatico e un motore che non funziona su nessun velivolo di cui sono a conoscenza - il che è ben lontano da tutti! Se sei in una discesa inattiva, un guasto del motore non cambierebbe le caratteristiche di volo dell'aereo, quindi in tal caso non è necessario liberarsi dell'autopilota. Inoltre, una volta sistemato tutto (cioè il trim del timone per bilanciare la spinta asimmetrica), è bello mettere il pilota automatico in modo che mantenga le ali livellate & amp; tieni l'altitudine per te mentre i piloti risolvono tutto ciò che viene dopo - liste di controllo, coordinamento ATC, scegli dove atterrare, ecc.

Ciò che viene quasi immediatamente dopo l'avaria del motore, almeno sul 737, è l'automanetta. Avverrà che la spinta e la posizione della valvola a farfalla non corrispondono, e invece di muovere la giusta accelerazione quando non si è pronti a compensare con il timone, si disinnesta. Non sono sicuro se ciò è universalmente vero; i 777 computer sono pazzi e potrebbero effettivamente lasciare la A / T impegnata in quel tipo di scenario (mentre l'A / P fa volare il timone per te).

La sfida di base che hai menzionato, un autopilota che manterrà l'altitudine anche quando la spinta è insufficiente per mantenere la velocità, è uno scenario che non si limita a un guasto al motore. L'automazione avrà una serie di regole su quando tenere, quando andare in modalità di reversione e così via. E se ti trovi nel posto sbagliato, l'automazione può morderti. Nel 737, ad esempio, se si è in attesa di quota o di cattura del glideslope, l'autopilota non mancherà di tenere conto del fatto che la velocità diminuisce. (Blocca mentre sei sulla planata o segui il cursore della velocità nella parte più bassa della pista ... dannazione se lo fai, dannazione se non lo fai!) D'altra parte, se ti trovi in una modalità di velocità verticale alla salita o alla discesa VNAV, ci sono inversioni di velocità che cambieranno il tuo percorso di volo piuttosto che accettare una velocità superiore o inferiore ai limiti di sicurezza. Se tutto è stato impostato correttamente e l'Autosolottaggio è attivato (o il pilota sta impostando la potenza in modo appropriato), allora tutto funziona davvero bene. Ma se qualcosa va storto e non stai prestando attenzione ... beh, è quando possono accadere cose brutte.

    
risposta data 04.01.2018 - 05:03
fonte
0

Non riesco a trovare un link a un articolo degli anni '90, ma c'era un articolo in cui il pilota di Bonanza morì in volo (a causa di problemi di salute), il suo aereo si spostò senza problemi in un campo da qualche parte a causa del mantenimento del pilota automatico le ali si sono livellate dopo aver esaurito il gas.

Finché l'aereo ha energia elettrica, molti autopiloti funzioneranno quando il motore si ferma.

    
risposta data 30.03.2018 - 17:38
fonte

Leggi altre domande sui tag