Storia ambientata a Glasgow su un avvocato tirocinante il cui corpo è occupato da uno scout per un'invasione aliena [duplicato]

3

Ho letto questo romanzo nei primi anni '90. Penso che sia scritto in forma di diario in prima persona, ed è un commento satirico sulla vita urbana in Scozia come una storia di fantascienza. Il protagonista è un alieno che ha assunto il corpo di un avvocato tirocinante scozzese. L'obiettivo è quello di spiare le difese della Terra, ma l'ironia di esso non è nella posizione giusta per farlo è commentato. Non riesco a ricordare se è in contatto con altre spie aliene o no. Penso che molto gradualmente i personaggi dell'alieno e del corpo ospite si fondono e alla fine l'alieno finisce in una relazione felice con la sua ragazza e ha più o meno diventare umano e ha abbandonato il suo ruolo di spia.

Alcune cose casuali che ricordo:

  • La madre del corpo ospitante non è molto brillante e continua a ripetere le stesse esclamazioni più e più volte, con grande perplessità dello straniero.

  • Questo dettaglio per qualche strana ragione è la cosa che ricordo meglio: nel suo lavoro di apprendista procuratore, il protagonista gli ha scaricato il lavoro legale che tutti nella pratica odiano di più, quello di districare l'immensamente complicata proprietà di La locazione di una piccola baracca usata per le riunioni da (credo) la Kelvinside Old Comrades Association, un gruppo di veterani di guerra. Finalmente lo fa, un trionfo personale, solo per scoprire che la terra è stata acquistata a un prezzo interessante per la riqualificazione, quindi non deve essersi preoccupata.

posta Lostinfrance 27.06.2016 - 17:05

1 risposta

4

Potrebbe essere La sindrome Krugg ?

precedentemente identificati come la risposta a Questa domanda , parla di un giovane di Glasgow la cui mente è occupata da un alieno telepatico, il precursore di una possibile invasione di Kruggs simili a alberi:

  

Un giorno Arthur Montrose, 18 anni, si svegliò da uno svenimento e si rese conto che era l'avanguardia della forza d'invasione Krug.

     

I Krugg erano una razza di alberi alieni destinati a distruggere la misera cultura terrestre e asservire questo miserabile pianeta per i propri fini.

     

Ma, come Arthur lottato contro la perdita paralizzante dei suoi poteri telepatici e combattuto per applicare il potente intelletto Krugg agli affari dello studio legale di Salamander e Piccolo, la sua missione ITS Sofferto prima battuta d'arresto importante.

     

Non sono riuscito a contattare nessun altro Kruggs. Gli alberi qui erano ancora più stupidi degli umani - e nel frattempo i due vizi gemelli del sesso e dell'alcool brillavano davanti a lui come fari di conoscenza terrena ...

    
risposta data 27.06.2016 - 17:12

Leggi altre domande sui tag